La Spada e il Ventilabro

LA SPADA E IL VENTILABRO

tra miti, realtà e leggenda, una storia di coraggio, rivelazione e profezia

Tempo di Pace e Tempo di Guerra. Tempo di Aratro e Tempo di Spada.

“Ci vogliono mesi e mesi, c’è voluto lavoro e ancora lavoro per far crescere una messe. E non ci vuole che un acciarino per dar fuoco ad una messe. Ci vogliono anni e anni per far crescere un uomo, c’è voluto pane ed ancora pane per nutrirlo, e lavoro e lavoro e lavori e lavori di ogni genere. E basta un colpo per uccidere un uomo. Un colpo di spada e la cosa è fatta”.

Lo spettacolo s’apre con una gioiosa festa agreste interrotta dall’arrivo dei Cavalieri Templari.Un giovane villano, di fronte a queste leggendarie figure, sogna di diventare un cavaliere.  Aiutato dalla Divinità della Spada e del Calice, figura della mitologia celtica, riuscirà, attraverso un’iniziazione che lo spingerà a vincere tutte le sue paure, ad acquisire la fierezza, la nobiltà e l’onore proprie al titolo di templare.

Un cammino periglioso per uscire dalle tenebre dell’ignoto verso la luce della verità.

Ma davvero la spada o la guerra, sono l’unica via?

Non si può vincere l’oscurità attraverso il lavoro comune e la riconciliazione?



Le Scene dello Spettacolo:


La Festa Agreste

La giostra dei cavalieri

Agguato nella notte

La Divinità della Spada

Iniziazione del Cavaliere

Notte di Tenebre

Il Cavaliere imprigionato

Il Sogno

Duello contro la paura

Investitura del Cavaliere


con

DIEGO GOTTI

ELENA B. MANGOLA

GIORGIA BIFFI

SIMONE MOLERI

PAOLO GIUSEPPE CAMPISI

ADRIANA MARIANI

BENEDETTA PIA USUELLI

SABINA FRIGNATI

TOMMASO LIUT

ANDREA BRIVIO

LINA CAZZANIGA


regia di

GIOVANNI MOLERI



Tecnica utilizzata

Teatro d’Attore, Fuoco e Trampoli


Esigenze tecniche

10 fari da 1000

impianto audio adatto allo spazio

Tempo allestimento 4 ore

Spazio scenico min. 10m x 10m


Durata 60 minuti circa